Giornate teologiche 2002 – Pienezza e Sincretismo. Direttrici dalla lettera ai Colossesi

G i o r n a t e    t e o l o g i c h e   2 0 0 2

PIENEZZA E SINCRETISMO. DIRETTRICI DALLA LETTERA AI COLOSSESI

Le Giornate teologiche 2002 hanno avuto luogo a Padova nei giorni 6-7 settembre 3002  sul tema: “Pienezza e Sincretismo. Direttrici dalla lettera ai Colossesi”.

La ricerca di pienezza si esprime in molti modi nella nostra società. Anche sollecitata da fenomeni come la globalizzazione, l’ecumenismo, il pluralismo, ecc. è assai facile sentirsi attratti da forme di spiritualità sincretiste.

Il convegno ha cercato di affrontare la questione imperniando la riflessione sulla lettera di Paolo ai Colossesi in modo da fare anche emergere la forte rilevanza culturale del testo biblico.

Schemi delle relazioni

La crescita nella conoscenza (Col 1,1-12)
1. Conosciamo ascoltando e accogliendo l’Evangelo (1,3-8)
2. Cresciamo praticando la volontà di Dio (1,9–10)
3. Cresciamo coltivando la comunione con i santi (1,11-12)

La riconciliazione di Cristo (Col 1,13-23)
1. Il suo primato (1,13-18)
1.1 Cristo e il Dio della creazione (1,15)
1.2 Cristo e la creazione originale (1,16-17)
1.3 Cristo e la nuova creazione (1,18)
1.4 Cristo e l’ultima creazione (1,19-20)
2. La sua riconciliazione (1,19-23)
2.1 Come superamento della divisione (1,19-20)
2.2 Come superamento della frammentazione (1,21-23)

La perfezione in Cristo (Col 1,24-2,3)
1. Paolo, ministro dell’Evangelo, (1,23-24) è ministro “di Cristo” per la Chiesa:
nella sofferenza c’è una gioia.
2. Paolo, ministro della Chiesa, (1,25-27) è ministro della Chiesa “per Cristo”:
nella speranza c’è una gloria.
3. Paolo, ministro della Parola di Dio (1,28-2,3) perché ogni uomo sia perfetto “in
Cristo”: dalla visione di Cristo nasce una perseveranza .

La pienezza in Cristo (Col 2,4-15)
1. La pienezza di Cristo
1.1 La pienezza della signoria di Cristo (2,6)
1.2 La pienezza della deità di Cristo (2,9)
1.3 La pienezza dell’opera di Cristo (2,11-14)
1.4 La pienezza del trionfo di Cristo (2,15)
2. La pienezza della vita in Cristo
2.1 La pienezza del cammino in Cristo (2,6-7)
2.2 La pienezza del ringraziamento a Cristo (2,7b)
2.3 La pienezza di un pensiero secondo Cristo (2,8)
2.4 La pienezza della nuova identità in Cristo (2,11-13)

La libertà in Cristo (Col 2,16-23)
1. La libertà in Cristo permette di comprendere la realtà
2. La libertà in Cristo spinge a denunciare la perversione
3. La libertà in Cristo incoraggia a desiderare la crescita

La nuova vita in Cristo (Col 3,1-14)
1. La vita riorientata da Cristo (3,1-4)
1.1 Sulla base dei valori del suo regno (3,1-2.16)
1.2 Espressa da un vero coinvolgimento (3,1-2)
2. L’etica rinnovata da Cristo (3,5-15)
2.1 Espressa da una nuova dinamica (3,5-10.12-15)
2.2 Espressa dalla nuova comprensione dell’esistenza umana (3,11)
3. La vita unificata da Cristo (3,17)
3.1 Comporta l’autorità del Signore sull’intera esistenza (3,17b)
3.2 Esprime la coesione tra parole e azioni (3,17a)
3.3 Comporta il ringraziamento costante (3,17c)

Il servizio per Cristo (Col 3,18-4,1)
1. Rifondiamo le relazioni nella famiglia (3,18-21)
2. Rinnoviamo le relazioni nella società (3,22-4,1)

La testimonianza a Cristo (Col 4,2-6)
1. La testimonianza deve essere praticata mediante l’annuncio
1.1 L’annuncio ha bisogno di porte aperte (4,3)
1.2 L’annuncio esige rigore (4,4.6)
1.3 L’annuncio comporta combattimento (4,3b)
2. La testimonianza deve essere accompagnate dalle preghiere
2.1 Preghiere perseveranti (4,2a)
2.2 Preghiere eucaristiche (4,2b)
2.3 Preghiere circostanziate (4,3)
3. La testimonianza deve essere sostenuta da un comportamento saggio
3.1 Le relazioni con quelli di fuori (4,5)
3.2 L’uso del tempo (4,5b)
3.3 La pratica del dialogo (4,6)

La volontà di Dio (Col 4,7-18)
1. Fare la volontà di Dio significa collaborare per il regno di Dio (4,11)
1.1 Il progetto del regno
1.2 Il metodo della collaborazione
2. Fare la volontà di Dio abbisogna di persone compiute
2.1 La lealtà nelle relazioni
2.2 La maturità del carattere
2.3 La dedizione alla causa
3. Fare la volontà di Dio obbliga a farla tutta e bene (4,17)
3.1 L’esortazione al compimento del servizio
3.2 L’esortazione all’eccellenza del servizio

About the author