Giornate teologiche 2006 – Fede cristiana e femminilità

G i o r n a t e    t e o l o g i c h e   2 0 0 6

FEDE CRISTIANA E FEMMINILITA’

Venerdì 08 settembre 2006

  • 10,15 Apertura dei lavori
    Silvia Nappo
  • 10,30 Una visione biblica della femminilità
    Sharon James
  • 15,00 La compagna nel ministero
    Rosanna Lilli – Licia Pignatelli Saillen
  • 17,00 Crescere donne: la sfida della femminilità in età giovanile
    Franca Traettino – Carmen Nuzzo Giuni

Sabato 09 settembre 2006

  • 9,30 Le tensioni intorno alla femminilità
    Sharon James
  • 10,45 Femminilità e maternità
    Katia Bonucchi – Hilda Mehmeti
  • 14,30 Vocazioni in prospettiva maschile e femminile
    Diversi partecipanti
  • 16,00 Fede cristiana e femminilità: una dichiarazione finale
    Silvia Nappo – Leonardo De Chirico
  • 17,00 Conclusione dei lavori

La femminilità cristiana ha un potenziale significativo per essere un’alternativa alle varie distorsioni della femminilità che sono presentate in termini di “liberazione” e di “auto-affermazione”, ma che conducono alla frustrazione personale e al fallimento sociale. Questa fiducia nella ricchezza della prospettiva cristiana è stata ulteriormente consolidata nel corso delle Giornate teologiche 2006 che si sono tenute a Padova l’8 e 9 settembre. Alla presenza di 250 persone, l’oratrice principale, Sharon James, ha presentato le fondamenta bibliche della femminilità e le tensioni che essa incontra nella società contemporanea. Sostenento con forza la visione complementarista dei generi, James ha esortato a non essere intidimiti dalle correnti egualitariste che appiattiscono i generi, né da quelle meramente tradizionaliste che li gerarchizzano. La Parola di Dio apre una via migliore e vera in cui la donna è vista uguale all’uomo per dignità e diversa da lui per vocazione. Altre sessioni hanno esplorato temi quali “femminilità e maternità”, “la compagna nel ministero”, “crescere donne”, contribuendo ad arricchire la sfida a vivere la femminilità in termini rinnovati e fedeli. Nel corso delle Giornate, è stato anche presentato il libro di Sharon James, Nella gioia e nel dolore, pubblicato dall’editore Alfa & Omega, in cui sono presentate quattro biografie di donne della storia evangelica. Nel documento finale letto alla conclusione dei lavori si legge che “La complementarietà riconosce l’uguaglianza e la distinzione allo stesso tempo. Riconosce, cioè, l’uguaglianza di uomo e donna e rispetta la loro diversità in un’ottica di complementarietà. Essa è la vera alternativa rispetto ai vecchi modelli gerarchici e alle nuove proposte egualitariste”.

Documenti scaricabili:

About the author